Brodo dimagrante

Brodo dimagrante

rimedio naturalevegan

 

 

 

INGREDIENTI
7 tazze di acqua fredda
1 cipolla
4-5 funghi shitake ammollati per almeno ½ ora in acqua tiepida
10 cm di alga kombu
2-3 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di succo di zenzero
Cipollotto o erba cipollina

PROCEDIMENTO
Mettete in una pentola l’acqua, la cipolla tagliata a mezzaluna, l’alga kombu e i funghi tagliati a fettine e privati del gambo. Aggiungete l’acqua di ammollo dei funghi, portate a bollore e fate sobbollire per 30-40 minuti. Spegnete il fornello e aggiungete la salsa di soia, il succo di zenzero e l’erba cipollina.
Togliete l’alga e mettetela a seccare, potrà essere utilizzata una seconda volta.

Questo brodo può essere bevuto così, da solo… oppure possiamo utilizzarlo come base per minestre, zuppe o zuppa di miso. Possiamo utilizzarlo al posto dell’acqua per cuore cereali e legumi, darà più sapore ai nostri piatti.

•Consiglio:  Se volete conservare questo brodo aspettate ad aggiungere la salsa di soia, lo zenzero e l’erba cipollina. Unite questi ingredienti solo al momento del consumo. Se volete rendere il vostro brodo ancora più diuretico potete aggiungere un pizzico di daikon fresco o secco

senza glutinePer trasformare questa ricetta in una ricetta senza glutine basta sostituire la salsa di soia con il tamari e il gioco è fatto!

 

[fblike]

Funghi Shiitake
Noodles di Frumento con funghi Shiitake
I Funghi che Guariscono

You may also like...

2 Responses

  1. milena ha detto:

    Lu che benefici ha questo brodo sull’organismo? cosa posso mettere al posto dei funghi?

    • admin ha detto:

      Ciao Milly!
      L’alga stimola il metabolismo grazie al contenuto di iodio, disintossica l’organismo e abbassa il colesterolo. I funghi shiitake stimolano il sistema immunitario, aiutano a eliminare le proteine animali accumulate e alcuni studi gli attribuiscono proprietà anti-tumorali. Lo zenzero attiva la circolazione, aiuta la digestione e stimola il metabolismo… puoi fare il brodo anche senza funghi, ma sarebbe un peccato rinunciare alle loro proprietà!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *