Latte di mandorla fai da te

Latte di mandorla vegansenza glutineLe mandorle sono ricchissime di calcio, sono alcalinizzanti e sono ottime come spuntino per i bambini e per le donne in menopausa. Il latte di mandorla è davvero prezioso, più essere utilizzato come sostituto del latte animale a colazione, ma trova largo impiego nella preparazione di dolci, creme e budini.
Molte persone credono che sia troppo calorico, invece apporta soltanto 50 calorie per 100 ml… è soprattutto acqua, le mandorle rappresentano circa l’8% del prodotto finale!
Se lo comprate al supermercato state molto attenti e leggete l’etichetta perché molti hanno tra gli ingredienti zuccheri di diversa natura, è sempre bene prendere il latte naturale, senza aggiunta di zucchero… e se il suo sapore non ci piace possiamo aggiungere noi, al momento del consumo, il dolcificante che preferiamo. In questo modo sapremo quanto dolcificante utilizziamo e di che tipo! 🙂

INGREDIENTI
200 gr di mandorle con la buccia
1 litro di acqua

PROCEDIMENTO
Mettete le mandorle in ammollo per 24 ore in una ciotola coperta con un canovaccio, avendo cura di cambiare l’acqua ogni 8 ore circa. Il giorno dopo risciacquatele sotto l’acqua e, aiutandovi con le mani, eliminate le pellicine. Ponetele in un frullatore, frullate fino ad ottenere un composto piuttosto fine, se necessario potete aggiungere un po’ di acqua. Aggiungete la restante acqua e ora potete decidere se lasciare macerare per qualche ora e poi filtrare, oppure se filtrare immediatamente utilizzando uno straccio come filtro e strizzandolo bene alla fine per far uscire tutto il liquido. Si conserva in frigorifero fino ad un massimo di 5 giorni se conservato in una bottiglia di vetro ben chiusa.

 Come per il latte di soia, anche in questo caso la polpa che resta nella vostra garza si chiama okara, non gettatela ma utilizzatela nell’impasto per realizzare torte e biscotti… è fantastica!

 Questa è la ricetta base, potete aggiungere vaniglia, cannella… potete dolcificarlo aggiungendo del malto o dello sciroppo d’acero. Oppure potete centrifugare dei datteri o dell’uvetta e aggiungerli al vostro latte di mandorla… provate varie combinazioni e troverete quella che più vi piace!

Valori nutrizionali indicativi per 100 ml di latte di mandorla non zuccherato:
Kcal: 50
Carboidrati: 2,32 gr
Proteine: 1,76 gr
Lipidi: 3,75 gr
Fibre:  1 gr
Vitamina E: 2,08 Mg


Biancomangiare

BIANCOMANGIARE VEGAN
INGREDIENTI
250 ml di latte di mandorla non zuccherato
2 cucchiai di malto di riso (utilizzate lo sciroppo di riso se siete celiaci)
1 cucchiaino di arrow-root (oppure 10-15 gr di amido di mais)
1 cucchiaino di agr-agar
½ cucchiaino di cannella o cacao in polvere in base al vostro gusto
Poca scorza tritata di limone
1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO
Mettete in un pentolino il latte di mandorla, il malto, l’arrow-root e mescolate bene con una frusta per evitare che si formino dei grumi, scaldate a fuoco basso. Dopo qualche minuto aggiungete la scorza di limone, l’agar-agar e un pizzico di sale. Continuate a mescolare fino a quando il liquido non si è addensato, quindi toglietelo dal fuoco. Suddividete il composto in 5 stampini da budino e lasciatelo raffreddare. Al momento di servirlo spolverizzatelo con la cannella e, se volte, aggiungete anche qualche pinolo.

L’arrow-root è una fecola ottenuta dalla radice della maranta, una pianta originaria della foresta equatoriale del Brasile e della Guyana. E’ facilmente digeribile e ha un indice glicemico leggermente più contenuto rispetto ad altri amidi. Si utilizza come addensante per le preparazioni dolci, ma anche per zuppe, minestre e salse

Gli ingredienti utilizzati in questa pagina li trovate nei negozi di prodotti biologici… oppure qui sotto:

Arrow Root Bio - 250 g
Agar Agar in Confezione Monodose
Almond Nature - Latte di Mandorla senza Zucchero
Soyabella modello SB - 130

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *