Voglia di orto – i lavori di marzo

OrtoFinalmente qui al nord abbiamo abbiamo visto qualche giorno di sole e così mi è venuta voglia di parlarvi dei lavori che possiamo fare nel nostro orto, che sia in terra o sul balcone, l’orto ha sempre un fascino incredibile, ci avvicina alla natura, alla “Terra”… ci fa rispettare di più il cibo che mangiamo ed è anche un notevole vantaggio economico e salutare visto che non andremo a utilizzare prodotti chimici e nocivi.

I LAVORI DEL MESE DI MARZO
Seminare all’aperto: barbabietola rossa, bietole da coste, borraggine, carote, catalogna, cece, cicoria, fave, lattughe da taglio, piselli, prezzemolo, rape, ravanelli, spinaci, taccole, valeriana, zucche, zucchine
Seminare in semenzaio all’aperto: basilico, broccoli, broccoletti, cardi, cavolfiori, cavoli cappucci, cavolo nero, cavolo verza, cetrioli, cipolle, lattuga, melanzane, melone, peperone, pomodoro, sedano, sedano rapa, zucchine
Trapiantare: bietole da costa, catalogna, zucche, zucchine
Frutteto: si potano le pomacee (melo, pero, cotogno, nespolo) e le drupacee (pesco, susino, albicocco, mandorlo, ciliegio)
Concimazioni: possiamo utilizzare concimi a base di azoto, fosforo e potassio. Distribuiamo anche sul terreno del compost (facciamolo noi con gli avanzi)

Semina: luna calante o luna crescente?
La luna crescente favorisce lo sviluppo vegetale, quindi la maggior parte degli ortaggi si seminano proprio in luna crescente. Ci sono però delle eccezioni: basilico, bietola da costa, cavoli, cicorie e lattughe da cappuccio, cipolle, indivie e scarole, finocchi, sedano, spinaci, valeriana vanno seminati in luna calante

COSA SI RACCOGLIE?
Bietola da coste, carciofi, cavolo cappuccio, cicoria, indivia, fave, lattughe, piselli, prezzemolo, ravanelli, spinaci (molti di questi ortaggi erano stati seminati in autunno)

Raccolta: luna calante o luna crescente?
Con la luna crescente è preferibile raccogliere i frutti e gli ortaggi per un consumo a breve termine, mentre nel caso vogliamo conservarli per un periodo più lungo (se l’ortaggio lo consente) è preferibile fare la raccolta nella fase di luna calante

CONSOCIAZIONI
Le consociazioni sono degli accostamenti fra piante diverse che generano benefici per entrambe le specie, spesso si tratta di ortaggi e fiori… così avremo un orto o un balcone davvero colorato e bellissimo!
Nasturzio: fiore rampicante che si abbina molto bene seminato accanto ai legumi o alle piante di pomodoro, potete mettere un bastone per farlo arrampicare… tiene lontani gli afidi!
Calendula officinalis
fiore stupendo, attira i sirfidi che si nutrono degli afidi… quindi anche lei tiene lontani gli afidi! Inoltre potrete utilizzarla per condire le vostre insalate estive, per preparare l’oleolito di calendula, o ancora, potete far essiccare i petali per fare un’ottima tisana
Tagete: 
ha le stesse caratteristiche della calendula e del nasturzio, è un fiore che ben si adatta ad essere seminato vicino ai pomodori, oltre a tenere lontani gli afidi terrà lontane anche le cimici dai vostri ortaggi
Tarassaco, potentilla, fiordaliso: sono fiori che attirano le coccinelle, gli insetti buoni del nostro orto (il tarassaco è ottimo in insalata, aiuta a depurare il fegato)
Ortica, timo: sono ottimi per tenere lontani gli afidi
Menta: piantata vicino ai pomodori protegge questi frutti dai parassiti
Rosmarino e la salvia: proteggono dagli insetti nocivi ortaggi come le carote e fagioli
Carote e cipolle,
piantate le une accanto alle altre, si difendono a vicenda dai parassiti
Il timo,
piantato vicino ai cavoli, aiuta ad allontanare la farfalla cavolaia
Sto preparando una tabella delle consociazioni e delle rotazioni, appena pronta sarà disponibile sul sito 🙂

ATTENZIONE A QUALI SEMENZE SI COMPRANO!
SeminareSe la nostra avventura come orticoltori è appena iniziata sicuramente non avremo i semi dell’anno precedente da utilizzare, dovremo quindi comprarli… o farceli dare da qualcuno che ha un orto. Quando acquistiamo le sementi è importante sceglierle in modo accurato, saranno loro a dare vita al nostro orto!
Ecco quindi alcuni consigli:
– Diamo la preferenza a sementi biologiche e biodinamiche
– Non facciamo una scorta enorme perché più un seme invecchia e meno probabilità ci saranno che germini
– Evitiamo di acquistare semi ibridi perché dovranno essere ricomprati ogni anno per avere lo stesso risultato. Se, ad esempio, acquistiamo dei semi di un pomodoro ibrido e ci piace il sapore non potremo far seccare i semi di qualche pomodoro per poterli riseminare l’anno successivo, perché non ci crescerà più quel pomodoro che tanto ci era piaciuto, ma un altro tipo, probabilmente più simile a uno dei “genitori”. Anche eticamente credo sia doveroso stare attenti e scegliere di essere liberi, di non dover dipendere da un produttori di semi per il proprio sostentamento

Come ci accorgiamo se le sementi che acquistiamo sono ibridi?
La normativa prevede che venga segnalato, quindi se leggete “ibrido”, oppure la sigla “F1” significa che i semi contenuti in quella busta sono degli ibridi

UN’IDEA PER LA COLTIVAZIONE DELLE PATATE
Patate in saccoTempo fa ho sentito un’intervista a Grazia Cacciola dove spiegava come ottenere un raccolto di 10-15 chilogrammi di patate da una sola patata. Un notevole risparmio no?
E’ un metodo che io trovo fantastico, semplice e adatto sia a chi ha un orto, sia a chi ha solo un piccolo balconcino.
Vediamo cosa fare:
– Prendiamo un sacco di iuta e mettiamo 4 dita di terra
– Appoggiamo una patata germogliata (avete mai tenuto troppo tempo le patate in dispensa? Avrete visto che germogliano)
– Copriamo con altre 4 dita di terra
– Mano a mano che i germogli crescono aggiungiamo della terra
Dopo 2 mesi svuotiamo il nostro sacco e… avremo il nostro raccolto… 10-15 chilogrammi di patate! Conserviamole in un posto riparato dalla luce per evitare che germoglino. Le patate da utilizzare sono solo quelle biologiche perché quelle “comuni” sono trattate con i raggi per evitare che germoglino… che brutta roba!

Ecco il libro di Grazia Cacciaola, “L’orto sul balcone”, qui potete trovare tante idee per realizzare un mini-orto sul vostro balcone:

L'orto sul Balcone - Libro

 Qui sotto vi indico alcune sementi biologiche e biodinamiche, non ibride, anche un po’ particolari e insolite, che si possono acquistare on-line, oppure potete trovarle anche in alcuni vivai un po’ più attenti e sensibili… così vedrete quante verdure si posso coltivare (ne ho selezionate solo alcune, ma la lista è lunghissima):

B402 - Scorzobianca - 25 gr
Semi di Ramolaccio Lungo Bianco - 8 gr - BU044
Semi di Ramolaccio Nero Tondo d'Inverno - 4 gr - BU059
Semi di Borragine Officinale - 2 gr - BU052
Semi di Carota Tonda Parigina - 2 gr - BU062
Semi di Rapa di Milano Colletto Viola - 8 gr - BU043
Camomilla Matricaria - 2 gr
Pastinaca Sativa Halblage 25 gr - G290
Semi di Zucchino Genovese - 7 gr - BU033
Semi di Zucchino Tondo Chiaro Di Nizza - 25 Gr
Basilico Rosso 10 gr - B588
Zucca Trombetta d'Albenga 25 gr - B492
Semi di Lattuga Meraviglia 4 Stagioni - 5 gr - BU018
Scorzonera Palo di Hoffmans 25 gr - G400
Semi di Sedano Verde da Taglio - 10 Gr
Semi di Cicoria Variegata di Lusia - 25 Gr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Clicca e seguici anche qui!

Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://www.unmondobio.it/voglia-di-orto-i-lavori-di-marzo
YouTube
YouTube
Instagram