Seleziona una pagina
Torta salata al cavolfiore

Torta salata al cavolfiore

Questa torta salata è una meraviglia!

 

INGREDIENTI

Per il tofolio:

  • 75 gr di tofu al naturale
  • 30 gr di semi di girasole
  • 30 ml di olio di mais

Per la pasta:

  • Tofolio
  • 130 gr di farina di farro integrale
  • 70 gr di farina di riso integrale
  • 70 ml di acqua fredda

Per il ripieno:

  • 1 cavolfiore di media grandezza
  • 1 cucchiaio di senape in grani
  • 1 cucchiaino di zafferano
  • Pepe
  • Sale

PROCEDIMENTO

Come prima cosa prepariamo il tofolio: macinate i semi di girasole nel tritatutto, aggiungete l’olio, un pizzico di sale e il tofu tagliato a dadini e frullate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Formate una pallina, mettetela in una tazza, coprite con della pellicola trasparente e mettete il vostro tofolio in frigorifero per 15 minuti.

Ora mettiamo le farine in una ciotola e aggiungiamo il nostro tofolio, mescoliamo il tutto cercando di mischiare bene le farine con il tofolio, otterrete tanti grumi appena umidi. Aggiungete  un pizzico di sale e l’acqua e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per mezz’ora in frigorifero.

Passati 30 minuti prendete la vostra pasta, stendetela e inseritela in una teglia rotonda da forno precedentemente unta con un filo di olio. Alzate e lavorate un po’ i bordi, bucherellate il fondo con una forchetta, coprite la superficie con della carta da forno con sopra dei legumi secchi per evitare che si secchi troppo e infornate a 180°C per 15-20 minuti.

Nel frattempo lavate il cavolfiore, tagliatelo a pezzetti e fatelo cuocere al vapore fino a quando non sarà tenero. Ora frullatelo non troppo finemente, aggiungete senape, zafferano, pepe e sale e mescolate.
Ora farcite la vostra torta con il condimento e infornate a 180°C per 15 minuti… buon appetito!

Tofu, olio e semi di girasole formano il “tofolio”, e viene utilizzando al posto del burro nelle torte salate… rallenta l’assorbimento dei carboidrati della farina e rende l’impasto più leggero e saporito.

Per trasformare questa ricetta in una ricetta senza glutine potete sostituire la farina integrale di farro con della farina di mais e di riso integrale nella dose di metà ciascuna.

Sformati e Torte Salate
Oltre 100 ricette vegane, con molte alternative senza glutine, per torte e crostate salate, sformatini e crocchette senza grassi animali e margarine.
Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere
La Mia Cucina Italiana
Dal Trentino alla Sicilia: le ricette della nostra tradizione reinterpretate in maniera sana e gustosa
Senza Glutine
120 ricette di impasti naturali per tutta la famiglia

Potrebbero interessarti anche…

Torta salata con broccolo fiolaro

Torta salata con broccolo fiolaro

Questa torta salata è una meraviglia!
Se non trovate il broccolo fiolaro potete utilizzare la verdura che più vi piace.

 

INGREDIENTI

Per il tofolio:

  • 75 gr di tofu al naturale
  • 30 gr di semi di girasole
  • 30 ml di olio di mais

Per la pasta:

  • Tofolio
  • 120 gr di farina di farro integrale
  • 80 gr di farina di miglio
  • 70 ml di acqua fredda

Per il ripieno:

  • 500-600 gr di broccolo fiolaro
  • ½ cipolla
  • 10 olive taggiasche denocciolate
  • 1 spicchio di aglio
  • Pepe
  • Sale

PROCEDIMENTO
Come prima cosa prepariamo il tofolio: macinate i semi di girasole nel tritatutto, aggiungete l’olio, un pizzico di sale e il tofu tagliato a dadini e frullate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Formate una pallina, mettetela in una tazza, coprite con della pellicola trasparente e mettete il vostro tofolio in frigorifero per 15 minuti.

Ora mettiamo le farine in una ciotola e aggiungiamo il nostro tofolio, mescoliamo il tutto cercando di mischiare bene le farine con il tofolio, otterrete tanti grumi appena umidi. Aggiungete  un pizzico di sale e l’acqua e impastate fino ad ottenere un composto omogeneo. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare per mezz’ora in frigorifero.

Passati 30 minuti prendete la vostra pasta, stendetela e inseritela in una teglia rotonda da forno precedentemente unta con un filo di olio. Alzate e lavorate un po’ i bordi, bucherellate il fondo con una forchetta, coprite la superficie con della carta da forno con sopra dei legumi secchi per evitare che si secchi troppo e infornate a 180°C per 15-20 minuti.

Nel frattempo lavate il broccolo fiolaro, tagliate a pezzetti e fate cuocere in acqua non salata fino a quando non sarà tenero, io ci ho impiegato circa 30-40 minuti.

Fate soffriggere aglio e cipolla tagliati fini in una pentola antiaderente, aggiungete il broccolo e fate cuocere per 10 minuti, salate e pepate e aggiungete le olive tagliate a rondelle.
Ora farcite la vostra torta con il condimento e infornate a 180°C per 15 minuti… buon appetito!

Tofu, olio e semi di girasole formano il “tofolio”, e viene utilizzando al posto del burro nelle torte salate.

Per trasformare questa ricetta in una ricetta senza glutine potete sostituire la farina integrale di farro con della farina di mais e di riso integrale nella dose di metà ciascuna.

Sformati e Torte Salate
Oltre 100 ricette vegane, con molte alternative senza glutine, per torte e crostate salate, sformatini e crocchette senza grassi animali e margarine.
Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere
Torte Salate Vegetariane e Vegane
Dalla pasta al ripieno tutto quello che si deve sapere per cucinare al meglio.
Senza Glutine: Pane, Torte e Biscotti
Ricette sane e gustose per preparare in casa pizze, focacce, piadine, pane e dolci con ingredienti naturali, senza glutine e senza lattosio
Voto medio su 2 recensioni: Sufficiente

Potrebbero interessarti anche…

Focaccia di farro

Focaccia di farro

INGREDIENTI

  • 250 gr di farina di farro 1
  • 150 ml di acqua
  • 12 ml di olio evo
  • 7,5 gr di lievito di birra
  • 5 gr di sale
  • 2,5 gr di malto il polvere

 

PROCEDIMENTO

Fate sciogliere il lievito in acqua e aggiungete la farina. Impastate per pochi minuti e lasciate riposare l’impasto per 10 minuti (autolisi). Aggiungete ora il sale e continuate a d impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Mettete l’impasto dentro una ciotola e copritelo con un panno di stoffa, lasciate riposare 30 minuti.

Passati i 30 minuti lavorate la pasta facendo delle pieghe, come se fosse un foglio che volete piegare in 4 e lasciate riposare un’altra mezz’ora. Ora rovesciate delicatamente l’impasto dentro una teglia da forno precedentemente oliata, stendetela picchiettandola con le dita. Aggiungete dell’olio di oliva extravergine e massaggiate la superficie della vostra focaccia, lasciatela riposare per altre 30 minuti e poi infornate in forno a 200°C per 20-25 minuti, fino a quando non sarà ben cotta… fantastica!

Potrebbero interessarti anche…

Pasta lenticchie e catalogna

Pasta lenticchie e catalogna

INGREDIENTI

  • 120 gr di pasta di grano dura
  • 120 gr di lenticchie cotte
  • 200 gr di catalogna
  • 1 carota
  • ½ costa di sedano
  • ½ cipolla
  • Olio evo
  • Sale

PROCEDIMENTO
Fate cuocere la pasta in abbondante acqua salata e scolatele al dente. Nel frattempo fate rosolare la cipolla, aggiungete la carota e il sedano tagliati fini, aggiungete le lenticchie cotte e fatele insaporire. Unite la pasta e mescolate.

Le lenticchie sono molto digeribili e, visto il loro alto contenuto di ferro, sono ottime in caso di anemia… la catalogna… che dire… la adoro!

Per trasformare questa ricetta in una ricetta senza glutine potete sostituire la pasta di grano con della pasta adatta ai celiaci.

Semi e Cereali
Tanti modi salutari per gustare ogni giorno questi superfood
Voto medio su 1 recensioni: Da non perdere
Mangiar Sano e Naturale con Alimenti Vegetali Integrali
Manuale di consapevolezza alimentare per tutti - Nuova edizione
Legumi e altre Proteine Vegetali
Sane e gustose ricette in sintonia con la natura

Potrebbero interessarti anche…

Miglio con verdure

Miglio con verdure

INGREDIENTI

  • 100 gr di miglio decorticato
  • 2 zucchine
  • 2 carote
  • 50 gr di piselli cotti
  • ½ cipolla
  • Olio evo
  • Tamari

PROCEDIMENTO
Fate saltare la cipolla in poche gocce di olio extravergine di oliva, aggiungete il miglio precedentemente risciacquato sotto l’acqua fredda e tostatelo un minuto.

Unite le carote e le zucchine tagliate a dadini e fate rosolare un paio di minuti. Aggiungete l’acqua, coprite e fate cuocere per 30 minuti o finchè tutta l’acqua si sia assorbita. Aggiungete qualche goccia di tamari e i piselli negli ultimi minuti di cottura e mescolate.

Il miglio è l’unico cereale con effetto alcalinizzante, è adatto anche a chi soffre di celiachia e migliora la lucentezza della pelle e dei capelli.

Cavoli e Zucche in Cucina
Oltre 100 ricette attinte dalla tradizione ma anche nuove con cavoli e zucche, due preziosi ortaggi, spesso trascurati nelle diete convenzionali
Voto medio su 4 recensioni: Da non perdere

Potrebbero interessarti anche…

Cuciniamo i fiori con Francesco

Cuciniamo i fiori con Francesco

Francesco Spelta è uno chef di Pavia, mi ha contattata e abbiamo deciso di pubblicare alcune sue ricette perché sono molto particolari, fra gli ingredienti ci sono dei fiori commestibili biologici, che lui conosce e utilizza in cucina.

Francesco definisce la sua cucina “Tradizione rivisitata”, perché lega i prodotti tipici del territorio con la stessa tradizione di quel territorio, usanza che si è persa troppo facilmente negli ultimi anni.

In questa pagina vedremo le ricette che Francesco ci propone, nel prossimo post invece vedremo invece i vari fiori, le loro caratteristiche, proprietà nutritive, sapore e utilizzo in cucina.

Le seguenti ricette non sono vegetariane o vegane e non rientrano in quella che io definisco “cucina naturale”, ma sono felice di pubblicarle perché possono dare uno spunto per portare i fiori nelle nostre cucine. Se siete onnivori vi consiglio di seguire le ricette in modo scrupoloso, se siete vegetariani o vegani… cambiate gli ingredienti e sperimentate! 🙂

 

Risotto alla rosaRISOTTO AI PETALI DI ROSA
INGREDIENTI
320 gr di riso acquerello
300 gr di fragole
1 vaschetta di rose bio
1 litro di brodo di carne (decantato)
2 bicchieri di champagne
½ bicchiere di vino bianco chardonnay rosè
30 gr di cipolla
40 g di burro
60 gr di grana padano stagionato 18 mesi
20 cl di essenza naturale di rosa

PROCEDIMENTO
Prendere un casseruola di rame e soffriggere la cipolla in 20 grammi di burro insieme a un terzo di fragole tagliate grossolanamente, aggiungere il riso acquerello, fate tostare per bene, bagnate con il vino, fate sfumare e aggiungete il brodo ben caldo. Cuocerlo a fuoco medio-alto girando delicatamente ma spesso. Aggiungere quindi 3 mestoli di brodo bollente, mescolare dolcemente e non toccare fino alla successiva aggiunta di brodo. A metà cottura aggiungere il resto delle fragole sempre tagliate a pezzetti. Spegnere la fiamma quando il riso è ancora al dente e la consistenza ancora piuttosto liquida (“all’onda”), aggiungere 20 grammi di burro e il parmigiano e mescolare energicamente (mantecare) per 20-30 secondi, aggiungendo dell’essenza di rosa naturale e 2 bicchieri di champagne… quindi far riposare il risotto per 1 minuto e solo allora servire.
Porzionate il vostro risotto nel piatto e decoratelo con le foglie di rosa bio, sentirete che profumo!

 

 

Mousse di violettaMOUSSE DI VIOLETTA
4 PORZIONI
Per le cialde:

½ cucchiaio di zenzero grattugiato
90 gr di burro di cacao
50 gr di zucchero di canna
50 gr di sciroppo di canna
60 gr di farina “00”
4 violette fresche bio
Preparazione: mettere lo zenzero in una pentolina con il burro, lo zucchero di canna e lo sciroppo. Lasciar sciogliere a fuoco basso, togliere dal fuoco e incorporare la farina mescolando energicamente, quindi far riposare per 1 ora.
Tendere l’impasto delle cialde su una placca antiaderente con le dita umide o un cucchiaio formando 16 dischi di circa 3 cm di diametro e cuocere in forno preriscaldato a 180°C finché non avranno raggiunto un bel colore nocciola, adagiare 4 cialde su altrettante tazzine così prenderanno la forma di cestini. Togliere dal forno e lasciare raffreddare.

Per il mantecato (mousse):
30 violette fresche bio
30 gr di zucchero
3 cl di acqua
1,2 dl di panna vegetale
Preparazione: tritare le violette con un coltello e aggiungerle allo zucchero con l’acqua, sciogliere a fuoco dolce e lasciar raffreddare. A questo punto una volta freddo incorporare la panna montata vegetale e mettere il composto in frigorifero.

Per il gelato:
150 gr di zucchero
3,5 dl di latte di riso
20 cl di essenza naturale di bergamotto
Preparazione: portare a bollore il latte con lo zucchero e l’essenza di bergamotto, frullare e mantecare nella gelatiera.

Per la salsa:
200 gr di more di gelso
120 gr di zucchero semolato
5 dl di acqua
Preparazione: cuocere le more con l’acqua per almeno 10 minuti, aggiungere lo zucchero e frullare, rimettere sul fuoco per altri 5 minuti e far raffreddare.

Per l’infuso:
80 gr di zenzero a pezzi
50 gr di zucchero
10 more di gelso
1,5 dl di acqua
Preparazione: far bollire lo zenzero e le more in acqua e zucchero per 5 minuti, filtrare al colino e riservare.

ASSEMBLAMENTO
Prendere le cialde, spalmare un po’ di mantecato di violette con la spatola e disporre 6 more, adagiarvi sopra un altra cialda e ripetere l’operazione fino al termine delle cialde guarnendo l’ultima con una violetta. Velare il centro del piatto con la salsa di more, mettere il gelato al bergamotto nei cestini di cialda e posizionarlo a ore 9, a ore 3 disporre il millefoglie, guarnire con una stecca di rabarbaro candito e accompagnare il tutto con l’infuso di zenzero e more.

Vino consigliato: Passito di Pantelleria da abbinare alla mousse di violetta

La Cucina con i Fiori
Preparazioni facili dai risultati sorprendenti
€ 9.9
Piante Spontanee in Cucina
Come riconoscere, raccogliere e utilizzare a scopo alimentare le erbe selvatiche più comuni
Voto medio su 2 recensioni: Buono

Potrebbero interessarti anche…

Pin It on Pinterest

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi