Seleziona una pagina
Miglio

Miglio

Era stato destinato a essere solo il pasto di uccellini, negli ultimi anni è stato invece riscoperto grazie alle sue proprietà nutritive e all’assenza di glutine nella sua composizione.

Il miglio è, tra i cereali, il più yang; porta calore all’interno del nostro corpo, per questo motivo è molto utile inserirlo nella nostra dieta in tarda primavera e in inverno.

Il suo potente effetto alcalinizzante lo rende molto utile a tutte le persone che soffrono di acidità di stomaco.

È ben digeribile, ricco di sali minerali, diuretico, rinforza unghie e capelli, il suo alto contenuto di ferro lo rende prezioso nei casi di anemia. Aiuta nei casi di stanchezza e forte stress psicologico perché nutre in profondità, è ottimo anche per le donne in gravidanza.

Non necessita di ammollo e la sua cottura è veloce, il suo sapore è dolce e aromatico… per questo motivo spesso lo troviamo anche tra la lista degli ingredienti nella preparazione di dolci.

In commercio troviamo anche il latte di miglio e l’amasake, una crema dolce ottima per preparare dolci o da mangiare così com’è!

Yin-Yang: il miglio porta dentro di sé l’energia Terra, il suo consumo aiuta l’energia di stomaco, milza e pancreas. Aiuta ad asciugare i liquidi. Va consumato preferibilmente in tarda primavera e in inverno, ma è ottimo anche nei cambi di stagione.

Valori nutrizionali indicativi per 100 gr:
Kcal: 331
Carboidrati: 67 gr
Proteine: 11,3 gr
Lipidi: 0,7 gr
Fibre alimentari: 6 gr

Potrebbero interessarti anche…

Avena

Avena

L’avena contiene un’elevata percentuale di acido linoleico, uno degli acidi grassi essenziali più importanti dal punto di vista nutrizionale, è ricco di lipidi, in particolare quelli insaturi e contiene una buona percentuale di proteine.

Il suo chicco è un forte ricostituente, rinforzante, ottimo per adolescenti e mamme che allattano… insomma, è una vera potenza!

È adatto anche ai diabetici perché, tra i cereali, è il più povero di zuccheri e ha un basso indice glicemico.

L’avena è utilissima per chi soffre di problemi di pelle per la sua azione emolliente, idratante, lenitiva e protettiva.

È ottima per preparare zuppe e minestre, ma si presta anche a sostituire il riso nella classica “insalata di riso” in versione “energy”.

Spesso viene venduta, insieme ad altri cereali, in fiocchi o muesli… verificate sempre la qualità di questi prodotti, è importante che il chicco di partenza sia integrale e che non siano stati aggiunti zuccheri o altri dolcificanti.

Chi ama davvero fare una colazione “con i fiocchi” può pensare di acquistare una fioccatrice e provare la gioia di fioccare cereali integrali da sé!

Ottimo anche il “latte” (passatemi il termine anche se inproprio) di avena, possiamo utilizzarlo anche nella preparazione di budini e dolci.

Ricordiamoci sempre di acquistare avena biologica, il costo dei cereali bio è superiore rispetto alle versioni “industriali”, hanno però una resa elevata dato che assorbono molta acqua in cottura e il costo per piatto non è assolutamente proibitivo.

L’avena sembra essere ben tollerata dalla maggior parte dei celiaci, l’Associazione Italiana Celiachia in base al principio di precauzione attende però una più accurata definizione delle specifiche caratteristiche delle tipologie di avena maggiormente adatte alla dieta senza glutine prima per poterne consigliare il consumo ai soggetti celiaci.

Yin-Yang: l’avena porta dentro di sé l’energia Albero, il suo consumo aiuta l’energia di fegato e cistifellea. Aiuta a rendere flessibili ed elastici tendini e muscoli. Va consumata preferibilmente in primavera.

Valori nutrizionali indicativi per 100 gr di avena decorticata:
Kcal: 374
Carboidrati: 55,7 gr
Proteine: 16,9 gr
Lipidi: 6,9 gr
Fibre alimentari: 10,6 gr

Potrebbero interessarti anche…

Bulgur

Bulgur

Il bulgur è un frumento integrale, fatto prima germogliare, poi messo a seccare e infine macinato grossolanamente.

I suoi valori nutrizionali sono quindi molto alti, trattiene dentro di sé parte del messaggio del germoglio, ottimo quindi in primavera.

Esistono diversi tipi di bulgur e si differenziano dalle dimensioni dei pezzetti, tutti sono comunque un’ottima fonte di fibre, vitamine del gruppo B, potassio e fosforo. Si consuma sia caldo che freddo.

Yin-Yang: porta dentro di sé l’energia Albero, il suo consumo aiuta l’energia di fegato e cistifellea. Aiuta a rendere flessibili ed elastici tendini e muscoli. Va consumato preferibilmente in primavera e in estate.

Valori nutrizionali indicativi per 100 gr di cous-cous di bulgur integrale:
Kcal: 341
Carboidrati: 63,4 gr
Proteine: 11,6 gr
Lipidi: 2,3 gr
Fibre alimentari: 10,2 gr

Potrebbero interessarti anche…

Farro

Farro

Forse non tutti sanno che il farro è il cereale più antico, cresce in terreni poveri ed ha una notevole resistenza al freddo. Poco utilizzato qualche anno fa, sta riscuotendo oggi molto successo grazie alla sua bontà e ai suoi nutrienti.

È ricco di proteine e vitamine, si adatta a molti usi in cucina e la sua farina è ottima nella preparazione di pane e pizza.

Tra i cereali è quello che apporta un minore numero di calorie, per questo motivo, e per il senso di sazietà che dona, è spesso scelto da chi vuole perdere peso.

Il suo sapore lo rende davvero unico, lo sanno bene i toscani, che utilizzano questo cereale in molte ricette tipiche, proprio a loro si deve la riscoperta del “Farro della Garfagnana”, che ha ottenuto la certificazione di qualità IGP (Indicazione Geografica Protetta).

Contiene glutine ma, a differenza del grano, sembra dare meno problemi a chi soffre di intolleranza al glutine, ma questa specificità va comunque ancora approfondita, e comunque non è adatto ai soggetti celiaci.

Come sempre è bene orientare la propria scelta verso il farro decorticato e biologico, il decorticato (cioè integrale) infatti è più nutriente della versione “perlata” (raffinato), anche se necessita un tempo di cottura più lungo.

In commercio troviamo anche il latte di farro, ottimo per preparare budini, mousse e dolci in generale.

 

Yin-Yang: il farro porta dentro di sé l’energia Albero, il suo consumo aiuta l’energia di fegato e cistifellea. Aiuta a rendere flessibili ed elastici tendini e muscoli. Va consumato preferibilmente in primavera.

Valori nutrizionali indicativi per 100 gr di farro decorticato:
Kcal: 335
Carboidrati: 67,5 gr
Proteine: 11,8 gr
Lipidi: 2,6 gr
Fibre alimentari: 6,8 gr

Potrebbero interessarti anche…

Segale

Segale

La segale è sempre stata utilizzata per lo più sotto forma di farina, per fare il famoso “pane di segale”. Tipico è quello prodotto in Trentino Alto Adige.

Oggi è stata riscoperta e in commercio si trova la “pasta di segale”, fatta con farina di segale e acqua, ricca di grassi buoni e fosforo.

La sua caratteristica principale è quella di avere molte fibre, favorisce infatti il transito intestinale, aiuta anche la circolazione e rende elastici i vasi sanguigni.

Yin-Yang: porta dentro di sé l’energia Albero, il suo consumo aiuta l’energia di fegato e cistifellea. Aiuta a rendere flessibili ed elastici tendini e muscoli. Va consumato preferibilmente in primavera.

Valori nutrizionali indicativi per 100 gr di segale:
Kcal: 393
Carboidrati: 60,7 gr
Proteine: 8,8 gr
Lipidi: 1,7 gr
Fibre alimentari: 13,2 gr

Potrebbero interessarti anche…

Pin It on Pinterest

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi