Seleziona una pagina

Orzo decorticato

Icona contiene glutine

CON GLUTINE

Icona vegan

VEGAN

Icona primavera

PRIMAVERA

FACILE

40 MINUTI

Valori per

100 g

Calorie

330

Carboidrati

56,2 g

Proteine

12,5 g

Grassi

2,3 g

Fibre

17,3 g

Ingredienti

  • 100 g Orzo decorticato
  • 200 ml Acqua fredda
  • Sale marino integrale

L’ammollo è molto importante perché permette una parziale eliminazione dei fitati, che possono ridurre l’assorbimento di ferro, rame, zinco e calcio.

Per ridurre i tempi di ammollo puoi utilizzare acqua tiepida. Se non vuoi fare l’ammollo utilizza più acqua per la cottura e fai cuocere un pochino più a lungo.

Una volta cotto puoi conservare in frigorifero dentro a una ciotola di vetro per 3-4 giorni.

Ti basterà poi cuocere delle verdure o dei legumi, aggiungere l’orzo già cotto e scaldare tutto!

Cottura base

Step 1

Metti l’orzo in ammollo in acqua a temperatura ambiente per circa 6/8 ore.

Step 2

Scola l’orzo con un colino e lavala accuratamente sotto acqua corrente.

Step 3

Metti acqua, orzo e un pizzico di sale in una pentola e accendi il fuoco.

Step 4

Raggiunto il bollore abbassa la fiamma e fai cuocere per circa 40 minuti.

Step 5

A cottura ultimata scola con un colino se necessario.

Caratteristiche

È particolarmente adatto in primavera ed estate in quanto è rinfrescante, ma può essere aggiunto anche a minestre o zuppe invernali.

Puoi aggiungere mezza tazza di orzo decorticato a due tazze di riso integrale… il risultato è buono e salutare!

Proprietà

Cereale molto antico, l’orzo è utile per sedare infiammazioni, si consiglia a chi vuole perdere peso per le sue proprietà diuretiche.

Ma in realtà è un cereale consigliato a tutti: è indicato nelle diete dei bambini, per gli anziani, per gli sportivi e per le donne in gravidanza (vista la sua capacità di stimolare la produzione di latte).

Per il suo contenuto di fosforo è un “toccasana” per chiunque svolga attività intellettuali o sia sottoposto a stress.

Curiosità

Lo troviamo in commercio in tre forme: orzo mondo, decorticato e perlato. Il perlato è il più raffinato, mentre l’orzo mondo è il più grezzo, necessita di una lunga cottura e di un’ottima masticazione.

Dalle forti proprietà curative, poco conosciuto e difficile da reperire è invece la versione selvatica, chiamata “nato mugi” o anche “orzo perla”. L’orzo viene utilizzato nella preparazione del miso e del malto, due ottimi prodotti dalle molte virtù.

Yin e Yang

L’orzo porta dentro di sé l’energia Albero, il suo consumo aiuta l’energia di fegato e cistifellea. Aiuta a rendere flessibili ed elastici tendini e muscoli. Va consumato preferibilmente in primavera.

Ti potrebbe interessare anche...