Seleziona una pagina
Zuppa verza, farro e fagioli bianchi

Zuppa verza, farro e fagioli bianchi

ORTOBRODO DI DICEMBRE

Ecco l’ortobrodo di dicembre, una zuppa semplice e molto saporita… che buone le verdure dell’inverno! 🙂

INGREDIENTI

  • 1 verza
  • ½ gambo di catalogna (facoltativa)
  • 80 gr di fagioli bianchi giganti (credo siano i fagioli di Spagna) messi in
  • ammollo per 8-12 ore
  • 80 gr di farro decorticato scondito già cotto (se siete celiaci potete utilizzare
  • del riso integrale, oppure evitare il cereale)
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 2-3 cucchiaini di dado vegetale fatto in casa
  • Acqua
  • 3 foglie di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1-2 rametti di origano fresco
  • 1 pezzetto di alga kombu (circa 5 cm)
  • Olio evo

PROCEDIMENTO
Prendete una pentola capiente, aggiungete la cipolla tagliata finemente e fate un soffritto con poco olio e un goccio di acqua. Aggiungete l’alga kombu, il rosmarino e le foglie di alloro. Quindi aggiungete i fagioli risciacquati, un bicchiere di acqua e iniziate la cottura.

Nel frattempo lavate la verza e la catalogna, tagliate le foglie a listarelle e i gambi della catalogna a pezzetti piccoli e mettete tutto nella pentola. Aggiungete ora dell’acqua fino a coprire completamente la verdura e il vostro dado vegetale fatto in casa.

Tagliate a cubetti la patata e a rondelle la carota e aggiungete anche queste. Fate cuocere fino a quando i fagioli non saranno cotti, se necessario aggiungete dell’acqua o del brodo caldo.

Se volete renderla più densa potete prelevarne una parte, frullarla e poi riunirla alla parte di zuppa con le verdure a pezzetti. All’ultimo momento aggiungete il vostro farro decorticato cotto, giusto il tempo di farlo scaldare e servite.

Questa zuppa può essere fatta anche solo con la verza, oppure solo con la catalogna… io avevo entrambe così le utilizzate insieme.

Adoro minestre e zuppe in inverno… scaldano e hanno un sapore fantastico. Potete crearne di diverse a seconda del vostro gusto… non è necessario avere mille ingredienti, come vedete basta una verza e la cena è servita 🙂
Il farro decorticato è integrale… evitate di acquistare invece il farro perlato perché è un prodotto raffinato.

Come Prevenire e Guarire le Malattie Cardiache con l'Alimentazione
Una cura rivoluzionaria e scientificamente provata - Oltre 150 ricette facili e gustose - Con la prefazione di T. Colin Campbell
Voto medio su 13 recensioni: Da non perdere
Guida Pratica al Cibo per la salute delle Ossa
Rinforza il tessuto osseo per prevenire le fratture e l'osteoporosi - 85 deliziose ricette naturali
Voto medio su 12 recensioni: Da non perdere

Potrebbero interessarti anche…

Focaccia di farro

Focaccia di farro

INGREDIENTI

  • 250 gr di farina di farro 1
  • 150 ml di acqua
  • 12 ml di olio evo
  • 7,5 gr di lievito di birra
  • 5 gr di sale
  • 2,5 gr di malto il polvere

 

PROCEDIMENTO

Fate sciogliere il lievito in acqua e aggiungete la farina. Impastate per pochi minuti e lasciate riposare l’impasto per 10 minuti (autolisi). Aggiungete ora il sale e continuate a d impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Mettete l’impasto dentro una ciotola e copritelo con un panno di stoffa, lasciate riposare 30 minuti.

Passati i 30 minuti lavorate la pasta facendo delle pieghe, come se fosse un foglio che volete piegare in 4 e lasciate riposare un’altra mezz’ora. Ora rovesciate delicatamente l’impasto dentro una teglia da forno precedentemente oliata, stendetela picchiettandola con le dita. Aggiungete dell’olio di oliva extravergine e massaggiate la superficie della vostra focaccia, lasciatela riposare per altre 30 minuti e poi infornate in forno a 200°C per 20-25 minuti, fino a quando non sarà ben cotta… fantastica!

Potrebbero interessarti anche…

Grissini alla paprika

Grissini alla paprika

INGREDIENTI

  • 400 gr di farina di farro integrale
  • 80 ml di olio evo (olio extravergine di oliva spremuto a freddo)
  • 2 cucchiai di semi misti tostati (girasole, zucca, sesamo, lino)
  • Acqua tiepida
  • 1 cucchiaio di paprika
  • 1 pizzico di sale

PROCEDIMENTO

Tritate grossolanamente i semi e aggiungeteli alla farina, all’olio e al sale. Mescolate bene e aggiungere la paprika e dell’acqua tiepida, quanto basta per ottenere un composto elastico e omogeneo.

Formate una palla, mettetela nella carta trasparente e lasciate riposare in frigorifero per 15 minuti.

Nel frattempo preriscaldate il forno a 170°C e preparate due teglie foderate con la carta da forno. Staccate un pezzo di pasta grande quanto un cucchiaio e fatela rotolare con le mani fino ad ottenere un grissino, ponetelo sulla teglia e proseguite così fino al termine della pasta.

Mettete la teglia in forno e lasciatela 15-20 minuti, i grissini dovranno essere dorati. Lasciateli raffreddare all’aria prima di metterli in un sacchettino per alimenti.

Consiglio: Al posto della paprika potete usare qualsiasi altra spezia o aroma… il risultato sarà sempre buonissimo! Questi grissini sono ricchi di fibra e si conservano per diversi giorni.

 

Facciamo il Pane
Manuale pratico con oltre cinquanta ricette per imparare a fare il pane con il lievito naturale
Voto medio su 19 recensioni: Da non perdere
Senza Glutine: Pane, Torte e Biscotti
Ricette sane e gustose per preparare in casa pizze, focacce, piadine, pane e dolci con ingredienti naturali, senza glutine e senza lattosio
Voto medio su 2 recensioni: Sufficiente

Potrebbero interessarti anche…

Farro

Farro

Forse non tutti sanno che il farro è il cereale più antico, cresce in terreni poveri ed ha una notevole resistenza al freddo. Poco utilizzato qualche anno fa, sta riscuotendo oggi molto successo grazie alla sua bontà e ai suoi nutrienti.

È ricco di proteine e vitamine, si adatta a molti usi in cucina e la sua farina è ottima nella preparazione di pane e pizza.

Tra i cereali è quello che apporta un minore numero di calorie, per questo motivo, e per il senso di sazietà che dona, è spesso scelto da chi vuole perdere peso.

Il suo sapore lo rende davvero unico, lo sanno bene i toscani, che utilizzano questo cereale in molte ricette tipiche, proprio a loro si deve la riscoperta del “Farro della Garfagnana”, che ha ottenuto la certificazione di qualità IGP (Indicazione Geografica Protetta).

Contiene glutine ma, a differenza del grano, sembra dare meno problemi a chi soffre di intolleranza al glutine, ma questa specificità va comunque ancora approfondita, e comunque non è adatto ai soggetti celiaci.

Come sempre è bene orientare la propria scelta verso il farro decorticato e biologico, il decorticato (cioè integrale) infatti è più nutriente della versione “perlata” (raffinato), anche se necessita un tempo di cottura più lungo.

In commercio troviamo anche il latte di farro, ottimo per preparare budini, mousse e dolci in generale.

 

Yin-Yang: il farro porta dentro di sé l’energia Albero, il suo consumo aiuta l’energia di fegato e cistifellea. Aiuta a rendere flessibili ed elastici tendini e muscoli. Va consumato preferibilmente in primavera.

Valori nutrizionali indicativi per 100 gr di farro decorticato:
Kcal: 335
Carboidrati: 67,5 gr
Proteine: 11,8 gr
Lipidi: 2,6 gr
Fibre alimentari: 6,8 gr

Potrebbero interessarti anche…

Pin It on Pinterest

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l'esperienza di navigazione e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi